Short Story: "La stella Pitì e Golia Pitò " di Micol Graziano

 

Micol Graziano


La stella Pitì e Golia Pitò 

Per Te,
cara, stella lucente,
che ascolti il silenzio,
e hai la potenza del mare.


Era una bella giornata di sole. Il cielo azzuro e pettinato. La stella Pitì dormicchiava su una conchiglia. Mentre assaporava il meritato riposo, venne svegliata di soprassalto da urla e urla. Guarda di qua e scruta di là, niente, boh. Ahi, ahi, e chi strillava così tanto? La voce proveniva dalla pancia di Pesce Arancio. Dentro la pancia di Pesce Arancio c’era finito il piccolo Golia Pitò. Come ci finì Golia Pitò nell’enorme pancia di Pesce Arancio? Ebbene, Golia Pitò aveva disobbedito alla mamma che gli aveva vietato di tirare sassi nell’acqua di mare. Ecco perché Pesce Arancio lo aveva divorato in un sol boccone. Golia Pitò stava tutto intero, nella pancia di Pesce Arancio, da più di sette giorni.

La stella Pitì s’avvicinò a Pesce Arancio.

- Ehi, tu, fammi entrare!, disse.

- Che vuoi?, ringhiò Pesce Arancio.

- Chi c’è lì dentro?, fece la stella Pitì, indicando la pancia di Pesce Arancio.

- Non sono fatti tuoi!, ribatté stizzito Pesce Arancio.

Ma la stella Pitì non si arrese e guardandolo fisso negli occhi, con la potenza della sua luce, accecò Pesce Arancio e lo pietrificò. Lui spalancò la bocca dai denti aguzzi, e lei entrò svelta e presto.

Fu così che Golia Pitò e la stella Pitì s’incontrarono.

- Ciao. 

- Ciao. 

- Come ti chiami? 

- Golia Pitò. E tu? 

- Io sono la stella Pitì. La stella del mare, la luce dei viaggiatori naviganti. Perché sei qui, Golia Pitò?


Golia Pitò raccontò la storia per filo e per segno.

- Ho capito, replicò la stella Pitì e aggiunse: - Dai, andiamo via.

- Ma ho paura dei rimproveri della mia mamma, rispose Golia Pitò.

- Tranquillo, io ho tanti poteri e tutto so. Ti dico che tua mamma sarà solo felice di riabbracciarti sano e salvo.

Dunque, la stella Pitì e Golia Pitò uscirono dalla pancia di Pesce Arancio e tornarono bel belli a riva.

- Ciao, Golia Pitò. Buona fortuna!

- Ciao, stella Pitì. Grazie. Mi ricorderò per sempre di te. 

- Mi raccomando, ogni volta che il sole illuminerà le onde, esprimi un desiderio, disse la stella Pitì. 

- Sì. A presto, stella Pitì. 

- A presto, Golia Pitò.


Golia Pitò tornò a casa.

Stella Pitì s’avviò nelle acque profonde, tra la morbida spuma del mare.


©micolgraziano

Commenti